La nostra missione... Conoscere Raccogliere Ascoltare Favorire Garantire Diffondere

La nostra missione...

Conoscere

Raccogliere

Ascoltare

Favorire

Garantire

Diffondere

 

Casa della Carità di Mariano Comense

 

 

 

Il nome della nostra associazione nasce da una frase pronunciata da papa Giovanni XXIII durante il solenne discorso di apertura del Concilio Vaticano II l’11 ottobre 1962.

Questa frase venne ricordata da Card. Loris Capovilla, che fu segretario di papa Giovanni per molti anni, ad un incontro tenuto a Sotto il Monte in memoria appunto di papa Giovanni ed a cui parteciparono i nostri sacerdoti ed alcuni di noi; e fu in questa occasione che nacque l’idea di dare alla nostra associazione il nome “Tantum Aurora”, un nuovo inizio, appunto, per tutti.

Tantum Aurora nasce dall'esperienza Caritas della comunità pastorale e dal tessuto di relazioni e solidarietà che si è sviluppato nelle nostre parrocchie. Lo dimostrano i molteplici gruppi di volontariato che hanno operato nel corso degli anni.

L'associazione è aperta alla collaborazione con le Parrocchie di Mariano Comense, il Comune e altre istituzioni.

 


 

L'associazione è aperta a tutte le donne e uomini di buona volontà.

 


 

Abbiamo bisogno della tua disponibilità e del tuo tempo, anche poche ore alla settimana o al mese. Il tuo contributo è un gesto di solidarietà che ci permette di dare speranza a chi non ha più nulla, a chi soffre nella malattia, nella solitudine, nella povertà  e ahimè, spesso nell'indifferenza di chi gli sta accanto...

Con la parabola del buon samaritano Gesù indica ai suoi ascoltatori un esempio concreto di amore verso il prossimo; anzi, insegna loro come devono «farsi prossimo» per quanti sono nel bisogno, prestando aiuto anche a scapito della propria tranquillità e dei propri interessi. Egli in­segna a vivere la carità verso tutti indistintamente, senza guardare all'estrazione sociale e alla nazionalità.

 

 

 

Caritas è anche, ma direi soprattutto, intreccio di relazioni, educazione alla solidarietà, comunicazione della Fede attraverso abbattimento di ogni barriera, andare incontro a chi è ferito per crescere insieme. Ibrahim , 7 anni, profugo con la sua famiglia dalla Guinea, mentre con una nostra operatrice faceva i compiti di scuola le ha regalato un grande disegno a colori fatto da lui. Ha disegnato una grande barca in mezzo al mare, strapiena di persone, stipata , e sopra di loro volteggiava un elicottero.

Ci siamo commossi, nessuno lo avevo chiesto, ma immaginiamo e vorremmo che tutti riflettessero su quanto si è indelebilmente impresso nella testa e nella vita di tanti e tanti (troppi) bambini.

Caritas, prima di pagare bollette, affitti o contributi vari, è soprattutto condivisione di queste emozioni che danno il senso a tutto il nostro agire.

Come vorremmo che chi non condivide il nostro affannarci per queste persone, potesse vivere un attimo come quello che oggi è passato in Segreteria.

 

  • Notizie dal Vaticano

    • Madre Teresa è Santa. Il Papa: ha amato tutti, dai non nati agli scartati

      Amministratore 05-09-2016 17:39:39

        Madre Teresa, la “santa dei bassifondi di Calcutta”, oggi è Santa per tutta la Chiesa cattolica. Papa...

      Leggi tutto......

    << < 1 > >> (1)
  • La voce della comunità

    • “I vostri anziani faranno sogni, i vostri giovani avranno visioni”

      Amministratore 16-10-2018 13:17:58

        Con l’apertura dei lavori del Sinodo dei vescovi su giovani, fede e discernimento vocazionale, la Chiesa...

      Leggi tutto......

    << < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >> (10)
  • Dicono di noi

    • Nuove povertà, aiuti dalla parrocchia

      Amministratore 12-05-2014 14:07:50

      In tre mesi raccolti 21mila euro e distribuiti alle famiglie in difficoltà per la crisi. Oltre...

      Leggi tutto......

    << < 1 2 3 4 5 6 7 > >> (7)

Come è nata la tua Fede?

Attraverso eventi e situazioni particolari - 0%
Attraverso i genitori e la famiglia - 0%
Attraverso l'ambiente di vita - 0%
Attraverso la Chiesa - 0%
Attraverso la sofferenza - 100%
Attraverso un amico, un parente, un conoscente - 0%

Voti totali: 8
La votazione per questo sondaggio è terminata on: Settembre 30, 2018